Tempo Integrato

ISCRIZIONI ONLINE

QUESTIONARIO DI VALUTAZIONE A.S. 2019/20

I laboratori pomeridiani sono un servizio a favore degli alunni delle scuole primarie della provincia. Scopo dell’iniziativa è rispondere alle esigenze delle famiglie del territorio poiché molti genitori sono impegnati nel lavoro e spesso non hanno reti parentali a cui affidare i propri figli in età scolare. Nel rispondere a questa esigenza, i pomeriggi integrati offrono un’occasione di crescita sociale e culturale che prosegue e integra l’offerta formativa curricolare della scuola. I bambini di questa età, infatti, sono estremamente attivi nella loro ricerca della conoscenza, tesi ad acquisire principi logici e strategie di apprendimento, impegnati a sviluppare abilità scolastiche e ad accumulare informazioni.

Il contesto di lavoro sviluppato nei laboratori pomeridiani, come luogo ricco di attività dove le abilità acquisite al mattino si sperimentano nel fare concreto dei laboratori, permette di stimolare e soddisfare la curiosità dei bambini indirizzandola all’utilizzo di procedure e modalità organizzative sempre più efficaci dirette al pieno sviluppo delle loro abilità e delle competenze. Inoltre, il lavoro in gruppo, attraverso l’interazione con gli operatori e la cooperazione tra i coetanei, favorisce l’acquisizione di alcune chiavi dell’apprendimento come la motivazione, l’attenzione, la condivisione e il confronto delle proprie strategie di apprendimento.

Tempo Integrato

QUESTIONARIO DI VALUTAZIONE A.S. 2019/20

ISCRIZIONI ONLINE

Informazioni sul progetto

Si prevede la presenza di un esperto ogni 15 bambini.

In un progetto quinquennale, si propongono attività laboratoriali dai contenuti differenti per i bambini delle diverse classi. In particolare, si ritiene interessante proporre il laboratorio di lingua inglese e presentare per le classi del secondo ciclo laboratori che si possano integrare con il percorso disciplinare curricolare, quali ad esempio un laboratorio di “sperimentazione scientifica”, di “ricerca naturalistica” o un “laboratorio storico-geografico”. Si intende anche differenziare le proposte del I° e del II° quadrimestre, concordando con i genitori i laboratori da proporre nel secondo quadrimestre, previa la verifica dell’andamento dei laboratori svolti nella prima parte dell’anno. Le tipologie dei laboratori verranno concordate con i genitori e, in linea di massima, rientreranno in queste categorie:

  • Laboratorio manipolativo: sviluppo della capacità manuale, ma anche della creatività e dell’inventiva di ciascun alunno, attraverso al proposta e l’utilizzo di diverse tecniche e materiali poveri (ad esempio, carta, argilla, materiali riciclati…);
  • Laboratorio espressivo: dal pre-cinema al cinema: sviluppare la consapevolezza dei procedimenti che portano alla nascita di un film, provando successivamente a realizzare un film;
  • Laboratorio ludico – espressivo: in questo caso, la realizzazione pratica di tecniche espressive (es. disegno, mimo, teatro…) o di giochi (es. i giochi della vecchia tradizione, giochi di gruppo…) verrà veicolata alla scoperta di sé e all’imparare a “divertirsi” in compagnia;
  • Laboratorio motorio: non limitato all’area ludico – sportiva, ma alternato a un modulo su corpo e ritmo diretto a sviluppare in modo semplice e giocoso l’armonia dei movimenti rispetto al ritmo musicale;
  • Laboratorio psicomotorio: sviluppo dell’unione inscindibile tra il movimento, il pensiero e la vita affettiva per i quali l’unico luogo possibile è il proprio corpo. Il corpo diventa dunque la via attraverso cui vengono sollecitate ed impartite le informazioni che il soggetto è stimolato a sentire, elaborare e trasformare in idee, esperienze e vissuti;
  • Laboratorio presportivo: dal gioco semplice al gioco sportivo di squadra, per imparare a lavorare con gli altri per ottenere un risultato, a rispettare le regole per poter giocare insieme, a rispettare gli avversari;
  • Laboratorio musicale: costruzione di semplici ritmi e armonie utilizzando la voce e oggetti sonori creati dagli stessi bambini:
  • Laboratorio una fiaba in movimento: come dare vita, far muovere le fiabe – dalla lettura espressiva ai cantastorie e alle moderne animazioni con il computer (se in dotazione);
  • Laboratorio naturalistico – scientifico: con l’obiettivo di stimolare e mantenere viva la curiosità dei bambini, si prevede la realizzazione pratica di semplici attività di conoscenza della natura e di “esperimenti” scientifici (es. legati alle leggi della fisica) che facciano scoprire e riscoprire agli alunni i segreti dell’ambiente circostante. Non si intende spiegare la causa dei diversi fenomeni, ma solo stimolare un’attenzione curiosa ai segreti del mondo;
  • Laboratorio linguistico: introduzione ludica alla lingua inglese, tramite l’utilizzo di un esperto. Il laboratorio è finalizzato alla corretta pronuncia e all’ampliamento della conoscenza lessicale attraverso giochi, canzoni, simulazioni. Gli aspetti grammaticali della lingua saranno solo accennati, lasciando il loro insegnamento alle ore curricolari;
  • Laboratorio piccoli geografi: giochiamo con le carte geografiche ad esplorare il territorio. Come muoversi nello spazio e come disegnare lo spazio.
Menu