Centri Estivi a Povegliano, l’Assessore Avoncelli: “Comunica? Un’ottima scelta”

Centri Estivi a Povegliano, l’Assessore Avoncelli: “Comunica? Un’ottima scelta”

I Centri Estivi del Comune di Povegliano, per il primo anno in collaborazione con la Cooperativa Comunica, sono partiti fin dalla prima settimana dopo la fine della scuola, registrando un ottimo afflusso di iscrizioni e il gradimento delle famiglie per le varie attività proposte. Ecco il commento dell’Assessore ai Servizi Sociali, Istruzione, Cultura del Comune di Povegliano Anita Avoncelli, che illustra i motivi del connubio con la Cooperativa Comunica per la gestione dell’estate e i primi risultati ottenuti:

Quest’anno ci siamo affidati per l’ideazione e la gestione dei Centri Estivi all’esperienza ventennale nel settore della Cooperativa Comunica e devo dire che è stata un’ottima scelta perché questo ci ha permesso di presentare una proposta ampia e articolata, con un servizio dedicato ai più piccoli della Scuola Primaria in stile centro estivo classico e uno potenziato per le Secondarie di Primo Grado con insegnanti e educatori in lingua inglese. Inoltre, il Comune è riuscito ad attivare i centri alla Scuola Fabris che è dotata di un bel parco esterno, già dalla prima settimana, tre giorni dopo la fine della scuola eravamo già operativi e questo è stato molto utile per le famiglie del territorio che hanno necessità di organizzare le giornate fin da subito. Il fatto poi continua l’assessore Avoncelli di aver garantito la fascia oraria 7.30-14.00 comprensiva del pranzo è stata molto apprezzata.Un impegno importante per il Comune di Povegliano, anche dal punto di vista economico visto i contributi erogati alle famiglie: “Si, ci siamo impegnati perché riteniamo importante affiancare le famiglie e sostenerle specialmente in questa estate di ripartenza dove i bambini e i ragazzi hanno bisogno di vivere momenti di socialità e di formazione. Il contributo comunale per i residenti nel comune è molto importante, fino a coprire il 50% della quota di iscrizione (43.50 euro invece che 83.50), un aiuto notevole che permette alle famiglie di poter usufruire del servizio in un momento storico difficile, ci sembrava doveroso mettere a disposizione queste risorse per i nostri piccoli cittadini, che sono il nostro futuro.
Come procedono le iscrizioni? “Bene, abbiamo buoni numeri e riscontri di gradimento positivi per il programma proposto al Centro Estivo, con tutta una serie di attività stimolanti legate alla creatività. Il centro estivo non è un parcheggio, ma un luogo di divertimento, aggregazione e formazione. Inoltre, se ci saranno richieste in tal senso potremo anche, grazie alla flessibilità della Cooperativa Comunica e alla preparazione dei suoi addetti, estendere il servizio anche alla fascia pomeridiana.” 

Ecco le proposte fino al 30 luglio alle Scuole Fabris di Povegliano: i Centri Estivi classici per i bambini della Scuola Primaria (elementari) e i Comunicamp in lingua italiano/inglese per l’età della Scuola Secondaria di 1° grado (medie).

 

Menu