Con Ascotrade riparte la Scuola di Tifo “I Draghi” della Cooperativa Comunica

Presentazione I Draghi 2016

Con Ascotrade riparte la Scuola di Tifo “I Draghi” della Cooperativa Comunica

15° ANNO DI ATTIVITÀ – LA CREMA DELLO SPORT TREVIGIANO SI MOBILITA PER IL TIFO “PRO” E NON “CONTRO”

LA PRESENTAZIONE di OGGI CON UN PRESTIGIOSO CAST DI OSPITI TESTIMONIAL DELL’INIZIATIVA:

  • Stefano Busolin – Presidente Ascotrade
  • Matteo Marconi – Presidente Cooperativa Comunica
  • Valentina Arrighetti – Capitana Imoco Volley Conegliano
  • Edoardo Gori – Vicecapitano Benetton Rugby Treviso
  • Agustin Fabi  – Capitano De’ Longhi Treviso Basket
  • Enrico Endrizzi – Vicecapitano Marchiol Mogliano Rugby
  • Marco Bellotto – Capitano Treviso Calcio

Presentata oggi nella sede della Cooperativa Comunica a Carità di Villorba la 15° edizione della Scuola di Tifo corretto e pulito per Under 14, “I Draghi”  che compie appunto nel 2016 ben 15 anni, ed ha coinvolto finora dal 2001 circa 37.000 mini-tifosi, due generazioni di sportivi trevigiani che hanno imparato il tifo “pro” e non “contro” sulle tribune degli stadi e dei palasport delle principali squadre della Marca Trevigiana.
Un progetto realizzato da Cooperativa Comunica in collaborazione con le principali società sportive trevigiane e fino allo scorso anno sostenuto dalla Provincia di Treviso, che ha comunque garantito il suo Patrocinio anche nel 2016. Un progetto unico a livello europeo, che nel corso degli anni oltre ad educare alla cultura sportiva migliaia di giovani e le loro famiglie, è stato più volte premiato con riconoscimenti (Lega Calcio Serie A, Fondazione Re Baldovino, Segreteria Presidenza del Consiglio, Panathlon, ecc), contributi speciali e anche “esportato” (EA7 Milano basket, Rovigo volley e rugby, Perugia, varie città europee, Lega Nazionale Pallacanestro, ecc) e studiato in varie altre realtà. 

LA GRANDE NOVITÀ 2016 È L’INGRESSO COME PARTNER E SOSTENITORE DEL PROGETTO DI UNA DELLE AZIENDE PIÙ PRESTIGIOSE E PIÙ ATTENTE AL SOCIALE E ALLO SPORT DELLA MARCA TREVIGIANA, “ASCOTRADE”, CON IL SUO PRESIDENTE STEFANO BUSOLIN VICINO ALLA SCUOLA DI TIFO FIN DALLA SUA NASCITA NEL 2001.

Quest’anno, le squadre coinvolte che avranno sui loro spalti l’animazione dei giovani tifosi con animatori professionisti della Cooperativa Comunica, che coloreranno e renderanno vivacissimo il settore “Draghi” con bandiere, striscioni, tamburi, sound stick e tanti cori e applausi, sono tutte le squadre di spicco del panorama sportivo trevigiano: Benetton Rugby Treviso, Imoco Volley Conegliano, De’ Longhi Treviso Basket, Marchiol Rugby Mogliano, Treviso Calcio.

Come sempre in un settore apposito dello stadio o del palazzetto per gli Under 14 che vorranno far parte alla Scuola di Tifo, ci saranno gli operatori della Cooperativa Comunica, una “squadra” di 15 ragazzi coordinati dai responsabili del progetto Simone Fregonese, che ideò l’iniziativa nel 2001, e Cecilia Zuppini. L’esordio dei “Draghi” per la prima volta griffati Ascotrade sarà nel week end al Palaverde, sabato 23 con De’ Longhi Treviso Basket-Bawer Matera e domenica 24 con Imoco Volley Conegliano-Obiettivo Risarcimento Vicenza.

Tutte le info sulla pagina facebook ufficiale dei Draghi

Dichiarazioni:

Stefano Busolin (Presidente Ascotrade): Nel 2002 da Assessore allo Sport della Provincia sposai con entusiasmo questa iniziativa che era agli albori, mi emoziona vederlo ancora così vivo e presente nello sport trevigiano a quindici anni di distanza. Adesso viste le difficoltà nel reperire il finanziamento pubblico, come Ascotrade con immutato entusiasmo abbiamo sostenuto il progetto Draghi della Cooperativa Comunica, è giusto che un’azienda come la nostra che vive e lavora sul territorio restituisca quanto può al territorio stesso per progetti di alta qualità e alto valore aggiunto sul piano sociale e culturale come questo. Io poi da uomo di sport non posso che augurare il meglio alla Scuola di Tifo e ai ragazzi che vi parteciperanno da questo week end negli stadi e palasport trevigiani.

Matteo Marconi (Presidente Coop. Comunica): “Molto spesso fare il tifo è una locuzione che può avere connotazioni negative. Invece no, fare il tifo per una propria passione è bello. E la Scuola di Tifo mira proprio a questo, far capire come si possa tifare con forza per la propria squadra senza farlo “contro” arbitri e avversari, seguendo le regole e rispettando tutti. Penso che a Treviso i risultati di questi quindici anni di semina siano sotto gli occhi di tutti, nel basket i tifosi in casa e in trasferta si distinguono perché, caso isolato nel panorama nazionale, tifano solo “pro” e mai contro, nel volley femminile c’è un club di tifosi “social” che coinvolgono associazioni e fanno beneficenza, a Mogliano nel rugby c’è un club permanente di mini-tifosi, nel calcio una piccola società giovanile ha i genitori steward che vigilano in tribuna affinché non succeda niente. Insomma, dopo tanta semina è nato un ambiente positivo e unico nel panorama sportivo, ci auguriamo di continuare sempre così.”

Valentina Arrighetti (Capitana Imoco Volley Conegliano): “Un’iniziativa bellissima questa della Scuola di Tifo. La pallavolo è uno sport abbastanza immune da situazioni difficili sul piano del tifo, è uno sport per famiglie dove la correttezza sugli spalti è proverbiale e non si verificano situazioni negative nei palazzetti. Ma educare i giovani alla giusta strada è sempre importante per continuare a diffondere in tutti gli sport una sana cultura di rispetto e lealtà. Un progetto così è un esempio che dovrebbe essere preso a modello, per noi che giochiamo è sicuramente più bello e appagante farlo in ambienti sani e dove il tifo è sempre “pro”, come succede al Palaverde nelle nostre partite dove abbiamo sempre cornici di pubblico molto importanti.”

Agustin Fabi  (Capitano De’ Longhi Treviso Basket): “A Treviso i nostri tifosi del basket sono uno spettacolo ad ogni partita, in casa e in trasferta. Sono tantissimi eppure mai un insulto, mai un coro offensivo, men che meno tafferugli o cose del genere. C’è un modo di tifare bellissimo, un caso unico perché dalle altre parti non è così e gli esempi anche recenti sono cronaca quotidiana. Questo progetto certamente ha aiutato a diffondere questa cultura positiva, i valori più genuini e puri dello sport, che consentono ai tanti giovani, ai bambini e alle famiglie di venire al palazzetto o in trasferta e di vivere momenti di gioia e di festa come dovrebbe sempre essere in una partita. Complimenti alla Cooperativa Comunica e a chi da tanti anni porta avanti un progetto così.”

Edoardo Gori (Vicecapitano Benetton Rugby): “I tifosi del rugby non vanno mai allo stadio per tifare contro, di solito, però il nostro è uno sport che sta crescendo e si sta diffondendo e aprendo all’esterno, quindi è sempre un bene che si lancino messaggi di questo tipo, specie ai giovani e alle famiglie. Quindi siamo particolarmente felici che sugli spalti di Monigo ci siano anche i piccoli Draghi a sostenerci e a fare da uomo in più alle nostre partite. Noi giocatori da parte nostra dobbiamo dare il buon esempio e mostrare in campo come si rispettano le regole.”

Enrico Endrizzi (Vicecapitano Marchiol Mogliano Rugby): Il rugby da tradizione è uno sport dove la lealtà e la correttezza fanno parte del DNA dei giocatori e del pubblico, ma è sempre bene tenere la lente di ingrandimento sui valori dello sport e tenere accesa la fiamma della cultura sportiva. Nessuno è immune da problematiche e da difficoltà, quindi ben vengano queste iniziative ed è bello per noi dal campo vedere questi piccoli tifosi crescere e fare il tifo, saranno il pubblico di domani.”

Marco Bellotto (Capitano del Treviso Calcio): “Purtroppo a differenza degli altri sport nel calcio i problemi ci sono, e spero che iniziative come questa possano essere imitate e portate anche altrove, sarebbe utile. Ci vogliono leggi più severe per chi sgarra, come in altri paesi, perché dobbiamo assolutamente migliorare l’educazione e la cultura sportiva negli stadi. Certo, anche noi giocatori e addetti ai lavori dobbiamo dare il buon esempio.”

Bolognini agenzia foto film villorba conferenza stampa cooperativa comunica progetto tifo i draghi

Bolognini agenzia foto film villorba conferenza stampa cooperativa comunica progetto tifo i draghi

Menu