Lilian Thuram a Treviso. Ci siamo anche noi con la scuola di tifo "I draghi"

Evento di grande richiamo in tema di Fair Play e razzismo che vedrà a Treviso in due appuntamenti Lilian Thuram, ex calciatore francese del Parma e della Juventus, campione d’Italia con la squadra bianconera mentre con la Nazionale francese è stato campione del Mondo nel 1998, vice nel 2006, Europeo nel 2000.

Lilian Thuram a Treviso

Lilian Thuram a Treviso. Ci siamo anche noi con la scuola di tifo "I draghi"

Evento di grande richiamo in tema di Fair Play e razzismo che vedrà a Treviso in due appuntamenti Lilian Thuram, ex calciatore francese del Parma e della Juventus, campione d’Italia con la squadra bianconera mentre con la Nazionale francese è stato campione del Mondo nel 1998, vice nel 2006, Europeo nel 2000. Dopo aver lasciato il mondo del calcio dal 2010 è ambasciatore Unicef e nel 2013 è uscito il suo libro “Le mie stelle nere”.

Il doppio appuntamento si terrà a Treviso, Giovedì 16 gennaio in piazza dei Signori, col coinvolgimento dei ragazzi della Condor S. A. Treviso e il convegno a palazzo dei Trecento e Venerdi 17 dalle 9.00 nell’incontro con gli studenti all’auditorium Appiani. 
Una iniziativa promossa dall’associazione “Prendiamo la parola”, Coordinamento associazioni di volontariato della Provincia di Treviso, Comune di Treviso, Miur, Consulta provinciale degli studenti e i patrocini di Coni, Figc Treviso e Comitato Nazionale Fair Play per coinvolgere ancora di più il mondo dei giovani e dello sport, sui temi del razzismo e sugli episodi che vedono a volte coinvolti in negativo atleti e società.

«L’attività sportiva deve consentire di costruire ponti e non muri, in un linguaggio universale che ha superato i confini, le razze, le religioni e le ideologie, un mondo per incoraggiare il dialogo e la condivisione per arrivare alla pace», come ha sottolineato Papa Francesco ai delegati dei comitati olimpici europei.
L’iniziativa di Treviso vede la partecipazione dell’Università di Cà Foscari a Treviso, il centro interdipartimentale dell’Università di Padova per i diritti dell’uomo e dei popoli, il Comitato Italiano Fair play, l’Accademia Olimpica Italiana e l’International Olympic Academy con i loro inviati. 

Il programma con Lilian Thuram inizia giovedì alle 17,30 in piazza dei Signori dove verrà allestito un campetto da calcio con protagonisti i ragazzini della Condor Treviso, società che in tema di integrazione e etica si è molto impegnata, avviando, prima realtà in Italia, 
il progetto «Genitori Steward» della Figc di Treviso. Proprio per questo la società Condor è stata di recente insignita del premio Fair Play del Panathlon Treviso. Sposa l’iniziativa anche la Cooperativa Comunica, che sarà in piazza e al convegno a supportare i giovani calciatori, con la ormai storica Scuola di tifo “I Draghi”

Alle 18 a Palazzo dei Trecento si terrà il convegno-dibattito che vedrà con Lilian Thuram (che presenterà il suo libro) la presenza di Jacopo Tognon, docente all’Università di Padova e Giudice del tribunale arbitrale dello sport di Losanna. A moderare il dibattito saràAntonella Stelitano del Comitato italiano Fair Play.

Venerdì 17 dalle 9,30 alle 12 all’auditorium Appiani, si terrà invece l’incontro di Thuram con gli studenti delle scuole superiori della provincia di Treviso, insieme a Giuseppe Milan, docente di pedagogia interculturale all’università di Padova. A moderare il dibattito, questa 
volta, i rappresentanti della Consulta Provinciale degli studenti di Treviso. 

Sostenitori dell’iniziativa anche Fondazione Cassamarca che ha messo a disposizione l’Auditorium Appiani e Astoria Vini che offrirà un brindisi al termine del convegno di giovedì sera.
Proprio in questi mesi, a seguito di ripetuti episodi di intolleranza esplosi in modo particolare sui social network nei confronti del ministro Kyenge e non solo, Astoria ha lanciato una campagna nazionale che utilizza l’immagine di una serie di bocche di diverse etnie ed il claim: “Apriamo la bocca solo per dire cose intelligenti: stop al razzismo.”

Thuram a Treviso

Menu